Le destinazioni di montagna, in Italia come all’estero, sono molto apprezzate in ogni stagione. Durante l’inverno sono le mete dedicate agli sport con la neve, mentre in estate diventano luoghi naturali da assaporare con il trekking o da vivere con gli sport outdoor. Non di meno interessanti le stagioni intermedie: primavera e autunno, seppur meno comuni, sono apprezzabili per le miti temperature e per il prolungarsi dell’inverno.  

Le località di montagna possono essere molto costose, ma con qualche accorgimento si possono organizzare dei viaggi low cost anche verso le destinazioni più note.

Il primo modo per risparmiare sui viaggi in montagna è la scelta della destinazione, seguono poi gli alloggi e il tipo di attività che si vogliono svolgere.

Meno una località montana è nota e maggiore è il risparmio conseguibile. Le cittadine più famose sono costosissime soprattutto in alta stagione, mentre nei dintorni anche a meno di 10 chilometri si possono trovare tariffe molto più vantaggiose.

Una delle destinazioni di montagna più economiche in Europa si trova in Bulgaria: è Bansko. Secondo le statistiche è il luogo in cui una settimana bianca costa meno. Per gli sport invernali, ma non solo, l’Est Europa si conferma come migliore per i prezzi a fronte di parità di offerte.

Interessanti anche alcune località sciistiche tedesche (come Berchtesgaden e Spitzingsee) e spagnole (come Candanchu) che offrono prezzi migliori per le lezioni di sport invernali.

All’interno dei confini nazionali le tariffe più convenienti  per la stagione invernale sono quelle di Livigno, Sestrière e Madonna di Campiglio. Interessante vedere come anche località meno celebri come il Monte Baldo, sulle Alpi Orientali possano riservare delle sorprese piacevoli in termini di prezzi. Molto conveniente anche la zona del Tarvisio in Friuli Venezia Giulia e Montecampione in Lombardia.

Scegliere come alloggio un appartamento risulta più economico, anche in montagna, rispetto agli hotel. Meno servizi e più cose da organizzare in autonomia come ad esempio i pasti, ma un bel risparmio. Come avviene per tutte le altre destinazioni di viaggio le tempistiche possono essere un vantaggio: si ottengono prezzi low cost soprattutto prenotando con grande anticipo.

Lo stesso vale per le date di viaggio. Puntate sui weekend inversi dal domenica a giovedì o nei periodi in cui non cadano ponti e vacanze canoniche. Ovviamente anche primavera e autunno sono da preferire in quanto periodi considerati di bassa stagione, ma altrettanto allettanti vista la presenza di neve fino a primavera e la comparsa prematura rispetto alla pianura con largo anticipo.

Categories: Paesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *